Stupor-Scientiae

STUPOR SCIENTIAE: LA MERAVIGLIA DELLA CONOSCENZA SCIENTIFICA

Il 27 maggio 2016 il Dipartimento di Medicina Molecolare e Biotecnologie Mediche dell’Università di Napoli Federico II promuove, come già lo scorso anno, l’evento intitolato Stupor Scientiae: la meraviglia della conoscenza scientifica. L’evento è aperto a tutti anche se principalmente dedicato agli studenti delle scuole medie superiori.

Dottorandi, specializzandi ed assegnisti, accoglieranno i visitatori per discutere di ricerca scientifica, per raccontare i principali risultati conseguiti e per illustrare le idee che intendono sviluppare nella loro attività futura.

Nell’arco dell’intera mattinata,le porte dei laboratori saranno aperte al pubblico che sarà invitato a partecipare ad esperimenti esemplari predisposti e condotti da giovani ricercatori.
Tra le attività a cui sarà possibile partecipare ci sono: esplorare i cromosomi, il GPS dei geni: navigare l’organismo di un topo, cellule staminali e prime fasi del differenziamento, la cellula che si trasforma, proteine a colori e 3D, batteri in technicolor. Per lo svolgimento di queste attività saranno formati piccoli gruppi che verranno guidati dagli stessi giovani che quotidianamente nei laboratori svolgono la loro attività di ricerca scientifica.

Verranno inoltre illustrati, a chi è interessato, i percorsi formativi e le condizioni diammissione ai Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia e nelle Biotecnologie Mediche.

Molte delle scuole medie superiori, con cui il Dipartimento ha stipulato convenzioni, anche nell’ambito del Piano Nazionale per le Lauree Scientifiche, hanno già aderito a questa iniziativa che lo scorso anno ha conseguito un grande successo per numerosità e partecipazione di pubblico.

E’ indispensabile prenotarsi mediante e-mail: claudia.gentile@unina.it o tel. 0817463304.

L’appuntamento è alle ore 9,nell’Aula Grande Nord (Torre Biologica), in Via Pansini 5, Napoli.

 

 

Stupor-Scientiae




© 2011-2017  SOFTel, Centro di Ateneo per l’Orientamento, la Formazione e la Teledidattica dell’Università Federico II di Napoli.